Dark digital times

Sono una serie di scatti elaborati, fatti tramite reflex o cellulare , appartenenti ad un momento buio della mia vita. Uno di quei periodi in cui non esistono risposte che possano colmare vuoti o lenire profonde ferite .

Le fotografie rappresentano un linguaggio onirico, un po’ come le carte divinatorie o i famosi I’Ching.

in questo caso, hanno assunto la valenza di  arcani per una lettura profondamente intima . Non vi è una sequenza precisa, non vi è un tempo.

Frammenti di dolore e percezioni negative si mischiavano a momentanei e gelidi bagliori di luce.

Ogni immagine ha un proprio titolo, che ho riportato su altri articoli, ma era mia intenzione farli vivere insieme, 13 mesi di vita al buio. 13 mesi di elucubrazioni in continuo disequilibrio tra luce e oscurità .