Fotografando paesaggi lunari sul Bondone.

L’idea, era di seguire gli sciatori che venivano giù dal Palon, in cima al Bondone, in Trentino. Erano le 15:00 p.m., e malgrado il sole, era una giornata molto fredda. Presi la funivia verso la cima, sperando di incontrare sciatori in discesa e fare qualche scatto interessante ma, Nulla!!! A parte qualcuno che era evidentemente alle prime armi, la pista era vuota. Il freddo aumentava, evidentemente erano tutti su al rifugio a scaldarsi. Il panorama era mozzafiato. Ad una certa altezza, i raggi di sole giocando con la neve, generavano dei giochi di luce tra i solchi lasciati dagli sci e dai frammenti di alberi e rami. Rimasi affascinato da qual paesaggio che definii, lunare. Sono sempre stato attratto dai luoghi, ” lunari” per quella sensazione di vuoto/pieno che mi trasmettono. Come se la vacuità generata dal freddo pungente, contenesse al suo interno un tesoro di emozioni atte a permetterci di percepire i nostri pensieri più oscuri e nascosti.

Al di là delle mie percezioni, Puntai la fotocamera verso terra e mentre salivo in cima, scattavo a secondo di cosa vedevo attraverso il mirino. Le mani stavano congelando, ma mi decisi a non mollare, a breve sarei stato in cima e mi sarei scaldato per bene al rifugio. Ovviamente, non appena arrivai in cima, un gruppo di sciatori iniziavano la discesa!! ok mi dissi, ‘ fanculo gli sciatori’ nulla può competere con tale bellezza !!! Scattai un ultima foto e andai a scaldarmi al rifugio. Alla prossima …..