1 Frame 1 Story

Ero perso nei miei pensieri quando, vagando tra i boschi del lago di Caldonazzo, uno strano luccichio proveniente da una zona ricoperta di neve, attirò la mia attenzione. Avvicinandomi, mi resi conto che il luccichio era una luce pulsante biancastra, scaturita da uno strano frammento fatto di metallo e qualcosa che sembrava vetro. Ero spaventato quanto incuriosito, quella cosa sembrava possedere un’anima, pulsava e girava su se stessa. Mi resi conto avvicinandomi, che aveva le dimensioni di una mano, e che aveva lasciato vari segni intorno, come se stesse muovendosi a scatti. Poi compresi! Il mio cuore ebbe un impeto di gioia. Erano passati due anni, da quando il gigante di ferro ci aveva salvati dalla deflagrazione nucleare, facendosi esplodere oltre la stratosfera con il missile atomico che gli era stato lanciato contro. I suoi frammenti, ricaduti sulla terra, si erano sparsi per tutto il pianeta, e adesso, la vita stava per ritrovare la propria forma .

About Author

” Se c’e un aspetto che amo della fotografia, è il poter guardare le persone cercando di scovare lo zero fotografico che è in ognuno di noi. Un difficile incontro tra soggetto, oggetto e operatore, finché non crollano le barriere egosintoniche e si instaura una profonda relazione. Ogni fotografia è una personale realtà, indica il luogo e il tempo del mio passaggio, una finestra sui miei occhi, ma non verità assoluta proprio perché ognuno, è autore della propria”

You might also enjoy:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: