Caffè ritratto. Ore 06:18

Il silenzio freddo della radiazione rossa e smorzato  da calore proveniente da quel caffe nero bollente, mentre i pensieri per una nuova giornata, cercano di farsi spazio tra le nebbie di una mente ancora dormiente. Fuori gli occhi illuminati di finestre che hanno da poco aperto al mondo buio. Fuori,  Silenzio e stelle . Dentro, il calore di una coperta sulle spalle e nel corpo, il fluido nero riscalda l’anima. Albeggia. È tempo di muoversi e non mi va. Baci.

2 thoughts on “Caffè ritratto. Ore 06:18

  1. Gravantes says:

    Grazie infinite Alberto.

Benvenuto Eternauta!!! Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: