Al tempo del Covid-19

Nessuno dovrebbe fare sciacallaggio mediatico e politico in questi giorni difficili. . Non è nemmeno corretto muoversi dopo essere stati in zone di contagio e non comunicarlo a chi di dovere. Se si è positivi, vi saranno delle misure di prevenzione garantite dallo stato. Ovvio che, tutto questo genera disagi importanti.  Se si è positivi, vi saranno delle misure di prevenzione garantite dallo stato ( almeno io credo ). Il virus ci ha messo tutti sullo steso piano, sono gli uomini che creano le differenze. Dovremmo cercare di aiutarci a vicenda, malgrado sia molto difficile. Mi viene da pensare, che se fosse stato un vero virus letale tipo ebola, ci saremmo sparati per strada. Il panico è inutile quanto la strafottenza.

2 thoughts on “Al tempo del Covid-19

  1. Demonio says:

    Ecco, come ti dicevo prima c’è tanta stupidaggine in giro tra cui spicca quella politica. Se non avessimo avuto un governo sul filo del baratro legato agli umori di un morto che cammina (Renzi) probabilmente (me lo auguro almeno, ma le intenzioni erano quelle, lo ricordo) si sarebbero subito chiusi i primi focolai e stop, tutto il resto sarebbe continuato. Come accadde a Napoli e Bari per il colera. Zone isolate e stop. Ma oggi da una parte internet e le reazioni stupide della gente e dall’altra politici come quello la, sciacallo in perenne campagna elettorale, che non voleva chiudere nulla hanno fatto sì che il governo per paura di cadere si adeguasse decidendo di non decidere. Anche sotto la pressione di Confindustria ( gli sghei son gli sghei…) e dei governatori locali. Federalismo…tutto sto potere alle regioni…altra colossale stronzata…

  2. Gravantes says:

    Assolutamente d’accordo. Purtroppo la democrazia è un pensiero difficile, sopratutto quando certi esemplari politici, che non hanno capito o semplicemente se ne fottono, che sono dei simboli per il popolo, lavorano sopratutto per il proprio tornaconto. E qui ci metto quasi tutti da destra a sinistra, ma la gente adulta, dovrebbe capire chi hanno di fronte. Ma sai quante volte mi sono chiesto se il problema sia questo:, ma noi italiani siamo un popolo? Ci sentiamo italiani?

Benvenuto Eternauta!!! Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: