L’assedio durava da ben tre decadi. Gli uomini stavano sferrando un attacco contro l’avamposto ” Sole Rosso “nella stratosfera, che gli angeli utilizzavano come base per invadere il pianeta terra. Illyana, la mia compagna di tante battaglie, urlò verso di me che un incrociatore alieno stava minacciando di speronare la nostra flotta d’assalto.

L’inferno ebbe la meglio sulla volontà umana e a noi toccò morire , in quel giorno.
Dappertutto, occhi vitrei osservavano la nostra fine. Una strana neve biancastra e fluorescente cominciò a cadere su di noi, galleggiando lieve , da un cielo senza nuvole, ma blu notte con delle sferzate di luce verdastra. Dal lago, un enorme occhio colmo di tentacoli si avvicinava verso le nostre tende. Ovunque il cielo era multicolore e spettrale.
Le 3 lune di nuova formazione erano alte sulle tre torri di guardia alla vecchia città fantasma, un tempo colma di vita. Quell’essere lattiginoso era li , imponente. Il suo pensiero sovrastava i miei, lacerandoli in frammenti senza memorie.
Ovunque il cielo era oscurato da esseri alati e da navi da battaglia aliene e terresti. Cosa ne sarà di noi, rinchiusi e nascosti in ciò che rimane delle nostre vite. Continueremo a lottare per sempre.

Emulsioni pola lift

Informazioni sull'autore

” Se c’e un aspetto che amo della fotografia, è l'incontro, e il poter guardare le persone cercando di scovare lo zero fotografico che è in ognuno di noi. Un difficile incontro tra soggetto, oggetto e operatore, finché non crollano le barriere egosintoniche e si instaura una profonda relazione. Ogni fotografia è una personale realtà, indica il luogo e il tempo del mio passaggio, una finestra sui miei occhi, ma non verità assoluta proprio perché ognuno, è autore della propria”

Ti potrebbe piacere:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: