La fotografia aiuta a documentare i luoghi, a imprimerli nella memoria per ritrovarli qualora un giorno dovessero scomparire dal mondo.

Andando avanti nella mia ricerca, mi sono inabattuto in questo piccolo sentiero, un tempo percorso di processione per fedeli. Una delle tante vie crucis di cui l’italia intera è piena. Completamente immersa nel verde ( una passeggiata facile fattibile con calma ) che parte dal quartiere di Gardolo fino a Gardolo di mezzo verso Montevaccino, con un dislivello di circa 500m. Interessante che per tutto il percorso vi siano dei capitelli votivi ( un tempo affrescati da rigorose immagini sacre) in cui trovano posto alcune icone lasciate probabilmente dai viandanti. A metà percorso, potrete trovare una cappella con ancora alcuni affreschi originali ( almeno credo ) e un’alta croce che incute un senso di solennnita’. Affascinante, ci potrei ambientare un film. Io sono andato oltre fino a Gardolo di mezzo, da dove si può osservare lo sviluppo urbanistico di Trento Nord e le sue bellissime montagne che la sovrastano, per poi riscendere. La prossima volta, avendo più tempo, intendo fare il giro completo e ve lo racconterò. Quindi, alla prossima.

Informazioni sull'autore

” Se c’e un aspetto che amo della fotografia, è l'incontro, e il poter guardare le persone cercando di scovare lo zero fotografico che è in ognuno di noi. Un difficile incontro tra soggetto, oggetto e operatore, finché non crollano le barriere egosintoniche e si instaura una profonda relazione. Ogni fotografia è una personale realtà, indica il luogo e il tempo del mio passaggio, una finestra sui miei occhi, ma non verità assoluta proprio perché ognuno, è autore della propria”

Ti potrebbe piacere:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: