L’esplorazione dello spazio è una cosa che mi ha affascinato sin da quando per la prima volta, intorno al 76/77 vidi alla TV le immagini dell’allunaggio, e delle sonde Viking che raggiunsero Marte. Ovviamente, anche in questo settore, la fotografia ha avuto il proprio importante ruolo di divulgazione.

Senza la fotografia non avrei scoperto che la prima immagine della Terra, è stata scattata il 24 ottobre del 1946 da un razzo vettore V2, atterrato nel deserto del New Mexico dopo aver raggiunto i 104 km d’altezza, che conteneva una macchina fotografica capace di scattare una foto ogni 1,5 secondi. Che dire? per chi come me ha passato buona parte del tempo a scrutare il cielo di notte e cercare di fotografarlo ancora oggi, tutto questo ha il sapore di un ancestrale mistero da svelare. In fondo, la luce delle stelle che arriva fino a noi, non è altro ché la fotografia del loro passato. Comunque , questo sarà un argomento che tratterò altre volte, perche per quanto mi riguarda, Volo e Fotografia, hanno sempre fatto parte della mia vita.

Grazie sempre a tutti voi che allunate in questo mio piccolo mondo.

Tutte le immagini sono coperte da Copyright

Qui sotto un articolo della giornalista Sara Iacomussi

https://www.lastampa.it/scienza/2016/10/24/news/la-prima-foto-della-terra-scattata-dallo-spazio-compie-settant-anni-1.34793494

Queste invece le immagini dei veicoli utilizzati per tali missioni!

Tutte le immagini sono coperte da Copyright

Informazioni sull'autore

” Se c’e un aspetto che amo della fotografia, è l'incontro, e il poter guardare le persone cercando di scovare lo zero fotografico che è in ognuno di noi. Un difficile incontro tra soggetto, oggetto e operatore, finché non crollano le barriere egosintoniche e si instaura una profonda relazione. Ogni fotografia è una personale realtà, indica il luogo e il tempo del mio passaggio, una finestra sui miei occhi, ma non verità assoluta proprio perché ognuno, è autore della propria”

Ti potrebbe piacere:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: