Pensieri al buio

Sono cresciuto con la fotografia, ma non è stato un colpo di fulmine come spesso si legge nei testi di alcuni fotografi famosi. Ho avuto periodi in cui ho odiato le immagini fotografiche, al punto tale che ne ho distrutte parecchie durante il mio percorso, perché non riuscivo a penetrarne l’oscurità.

Se ci ripenso, mi sono effettivamente innamorato della fotografia quando compresi che era nel buio che si realizzavano le immagini. Rifletteteci, malgrado vi sia bisogno della luce per scattare una foto, è nel buio che l’immagine gravida latente in attesa dell’espulsione, digitale o analogica che sia. L’oscurità in attesa di ingurgitare luce. Forse è cosi che è nato il mondo. Forse tutto il mondo è una intera infinita fotografia, sviluppata nella materia oscura dell’universo che ha fagocitato la luce stellare.

Informazioni sull'autore

” Se c’e un aspetto che amo della fotografia, è l'incontro, e il poter guardare le persone cercando di scovare lo zero fotografico che è in ognuno di noi. Un difficile incontro tra soggetto, oggetto e operatore, finché non crollano le barriere egosintoniche e si instaura una profonda relazione. Ogni fotografia è una personale realtà, indica il luogo e il tempo del mio passaggio, una finestra sui miei occhi, ma non verità assoluta proprio perché ognuno, è autore della propria”

Ti potrebbe piacere:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: