Prove Circostanziali di esistenza

Ci sono situazioni fotografiche che io chiamo circostanze. Sono prove circostanziali di un istante vissuto, un passaggio, non sempre necessariamente mio. Eventualità o frangenti che combinati insieme, sincronizzano il mio tempo con lo spazio che tali istanti occupano. Ed io dove sono? in che porzione di spazio sono, rispetto ad essi? Io sono l’operator, l’entità che decide di delimitarli in quella porzione di inquadratura che mi permette di registrali, e concepirli come parte integrante del mio processo vitale, attraverso l’incontro con la misteriosa necessità del caso.

Una buona giornata di luce a tutti voi!!

4 commenti su “Prove Circostanziali di esistenza”