Fotografia,  Tracce di scrittura, pensieri.

Tracce circostanziali

Avete mai percorso le vostre strade guardandovi intorno alla ricerca di tracce invisibili? Città, Palazzi, Auto, sono parte integrante della dinamica umana, quasi come soprammobili necessari alla nostra quotidianetà. Ma se si va più addentro, si trovano altre Tracce della presenza e delle necessità umane di cui non ci rendiamo conto, forse non le vediamo perché occupati in altro. Il mondo è da esplorare e a volte e molto vicino a noi. Auto abbandonate, strisce bianche codificate, giochi e tanta altro su cui indagare. Di chi era quel pallone? e quell’auto abbandonata? chi ha letto quegli annunci, di chi sono quegli occhiali? ? e…… Difatti sto indagando.

” Se c’e un aspetto che amo della fotografia, è l'incontro, e il poter guardare le persone cercando di scovare lo zero fotografico che è in ognuno di noi. Un difficile incontro tra Operator e Spectrum, finché non crollano le barriere egosintoniche e si instaura una profonda relazione. Ogni fotografia è una personale realtà, indica il luogo e il tempo del mio passaggio, una finestra sui miei occhi, ma non verità assoluta proprio perché ognuno, è autore della propria”

6 commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: