Tracce di scrittura, pensieri.

Appagamenti

Una di quelle giornate in cui il giramento di coglioni e’ tale, da non preoccuparsi da cosa realmente è dovuto, perché qualsiasi cosa e’ fastidiosa. Cosi due ore prima di iniziare il mio turno, mi sono dedicato a godereccie libagioni, seppur parche. L’aria umida è fredda in netto contrasto con una tiepida luce solare , non fa altro che acuire il mio senso di fastidio e notare un tricolore alquanto sbiadito dal tempo pandemico, mi procura un senso di collera sopita. Una pizza a taglio – mi dico. Si dai, un po’ di calore unto e speziato e ciò che mi ci vuole. Tre pezzi differenti tra loro, verdure, salamino e salsiccia, goduria mentale e appagante appanzamento assicurato. No birra perché dopo lavoro. Ok sto meglio. Vi abbraccio tutti.

” Se c’e un aspetto che amo della fotografia, è l'incontro, e il poter guardare le persone cercando di scovare lo zero fotografico che è in ognuno di noi. Un difficile incontro tra Operator e Spectrum, finché non crollano le barriere egosintoniche e si instaura una profonda relazione. Ogni fotografia è una personale realtà, indica il luogo e il tempo del mio passaggio, una finestra sui miei occhi, ma non verità assoluta proprio perché ognuno, è autore della propria”

5 commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: