Fotografia,  Fotografia analogica,  Tracce di scrittura, pensieri.

The lost Avengers

Lt Taylor:
«All planes close up tight …we’ll have to ditch unless landfall …when the first plane drops below 10 gallons , we all go down together.»

Ultimo messaggioOre 18:20 del 5 Dicembre 1945: Il volo 19 scompare nel nulla.

Nella mia famiglia d’origine, la passione per il volo e per le “architetture volanti ” come li chiamo io, ovvero gli aeroplani, è aspetto ancestrale. Non so bene da dove provenga questa infatuazione, non credo di avere mai avuto un parente aviatore ma, io impazzisco per qualsiasi cosa sia in grado di volare e a cui sia possibile agganciare una fotocamera. Ogni tanto mi rivedo ” scherzando ” in un moderno Nadar, grande sperimentatore sulla fotografia.

La storia del volo è tanto accattivante quanto colma di risvolti drammatici e storie al limite dell’incredibile, come quella della pattuglia scomparsa e mai ritrovata, ma che diede vita al mito del triangolo delle Bermuda ed un ulteriore slancio all’idea di visitatori alieni, che vivono nelle profondità marine. IO invece, ho sempre creduto che si trattasse di un’area di mare in cui poter fare del sano contrabbando ma, riconosco che è più affascinante credere al risvolto alieno, tant’e che diversi scrittori in passato, vi si sono arricchiti, almeno fino agli anni 70.

Da qui, l’idea di creare una serie di istantanee su storie di aerei e personaggi che hanno lasciato un impronta nel mondo aeronautico. Buona giornata.

” Se c’e un aspetto che amo della fotografia, è l'incontro, e il poter guardare le persone cercando di scovare lo zero fotografico che è in ognuno di noi. Un difficile incontro tra Operator e Spectrum, finché non crollano le barriere egosintoniche e si instaura una profonda relazione. Ogni fotografia è una personale realtà, indica il luogo e il tempo del mio passaggio, una finestra sui miei occhi, ma non verità assoluta proprio perché ognuno, è autore della propria”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: