Fotografia,  Tracce di scrittura, pensieri.

Storia Numero 7

E quando finalmente vieni fuori dall’allenamento distrutto e con la sola voglia di gettarti tra le braccia di Morfeo, mentre sei sulla strada di casa ad una buona velocità, pregustando già il tepore delle coperte, ti ritrovi dinanzi lui!! Il bus numero 7, che in altre città occupa probabilmente altre ruote numerologiche, lui, appare d’incanto a qualsiasi ora del giorno, con qualsiasi tipologia di utenza e traffico stradale, sempre alla stessa velocità. Lui, il numero 7, anche in piena notte quando tra le strade trovi solo l’assordante vuoto del buio, lui, il numero 7, con lo stesso ritmo semovente di sempre. E’ un patto ancestrale con le stelle. Che sia estate, inverno, caldo, freddo, neve e tempeste tropicali, lui, il numero 7 ha una sola mansione nella vita di colui a cui compare innanzi. Rallentare i ritmi biodinamici dilatando il tuo tempo terrestre, donandoti in cambio un senso di serenità . Adesso sono arrivato a casa. Sono sereno. Buonanotte.

” Se c’e un aspetto che amo della fotografia, è l'incontro, e il poter guardare le persone cercando di scovare lo zero fotografico che è in ognuno di noi. Un difficile incontro tra Operator e Spectrum, finché non crollano le barriere egosintoniche e si instaura una profonda relazione. Ogni fotografia è una personale realtà, indica il luogo e il tempo del mio passaggio, una finestra sui miei occhi, ma non verità assoluta proprio perché ognuno, è autore della propria”

Benvenuto Eternauta!!! Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: