Pertubazioni – L’ora blu

Il tempo atmosferico è sempre stato pe me fonte d’ispirazione. Come ho già espresso più volte, un cielo azzurro è stupendo ma, sempre per me, è effimero. Da ragazzo, quando ancora vivevo nella mia Palermo, ricordo che mi recavo spesso al mare, da solo, nei giorni di tempesta o di semplice calma ma vi era comunque e sempre, un cielo perturbato da qualcosa, ed io, instauravo un dialogo mentale con gli elementi, con me stesso. Da quando vivo in trentino non ho più il mare ma, tante e tante nuvole e cieli stupefacenti. Da pochi giorni è esploso l’inverno qui da noi. Poche nevicate a quote basse che hanno ripulito l’aria e donato ai nostri luoghi montani e lacustri, qualcosa di fiabesco. L’ora blu è la mia preferita. In questo periodo in cui la luce cala verso le 5 p.m., vi è una commistione di elementi che rendono il paesaggio un’immersione terapeutica. Da metà dicembre, avrò un po più di tempo libero per girare con i miei mezzi e raccontarvi un pò il trentino, visto da me. buona giornata.

Benvenuto Eternauta!!! Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: