Paesaggio soggiacente

Appurato che per me, fotografare in bianco e nero definisce la mia visione del mondo soggiacente e viscerale, ritrovo paesaggi monocromatici che solitamente esplodono nel colore e che inondano il cuore, di miriadi d’informazioni in cui mi è facile perdermi. Ma oggi ero in viaggio con me stesso, in questa tiepida domenica di marzo e, percorrendo le strade che sono solito osservare con curiosità, spengo i colori, e percepisco nuove vie da esplorare.

Benvenuto Eternauta!!! Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: