Strange World – My Dirty Guitar

 “da qualche parte nel tempo”  

Almeno questo credo fosse il motto degli Iron Maiden , una band che amo da quando in quel lontano 1980 cominciai ad ascoltare i loro vinili. In tutte le loro storie, fatte di luoghi e personaggi fantastici ma anche con riferimenti storici reali, il tempo e/o i probabili viaggi nel tempo, o luoghi fuori da tempo, sono una costante. Spesso mi capita di accostare i loro testi ai viaggi del Doctor Who.

Per questo montaggio mi sono ispirato alla ballad ” Strange World ” del 1980, di Harris , eseguita dal primo cantante della band. Paul Di’Anno . Quindi, ho editato le mie immagini in un racconto irreale, tra gotico e storie di vampiri, visto che nel testo si parla di ragazze che bevono vino di plasma.

ps: Per gli audio, non utilizzo una Loop Station, ma semplicemente registro su cellulare e poi edito in un software come Filmorago, un pò macchinoso ma, per ora funziona. Quindi, finche non mi arriva una loop station, la mia guitar sarà sempre più Dirty. Notte

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: