Latente stellare

Sto guardando le stelle, sono cosi distanti…E la loro luce impiega tanto per raggiungerci…Tutto quello che vediamo delle stelle sono solo vecchie fotografie

Dottor Manatthan – Watchman

Era questa la battuta del Dott. Manatthan in ” Watchman ” una visione più interessante sugli stereotipati superheros americani. Ma non mi interessa parlare del film ma, ripenso a quella battuta ….tutto quello che vediamo delle stelle, sono solo vecchie fotografie . In effetti, ripensandoci, la luce che io catturo nelle notti in cui decido di fotografare le stelle, che io credo siano li dove le inquadro, non è che una mera illusione fotografica. In realtà, ne fotografo l’ultimo istante, l’ultimo respiro cosmico che viaggia nello spazio attraverso il tempo. Chissà quante di quelle stelle sono ancora in vita. E ritorna cosi l’assunto di Roland Barthes, in cui enuncia che la fotografia non fa altro che congelare la morte in uno spazio bidimensionale, nel tempo della nostra vita. Quindi noi fotografiamo la morte? la congeliamo per esorcizzarla, per far si che i nostri cari vivano per sempre? Discorso strano vero? forse non lo è poi cosi tanto…o forse e tardi e dovrei dormire…notte. Ci provo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: