the City

No, l’udito non mi ingannava. Aveva veramente pronunciato la frase ” omicidio ” ma forse si trattava di un film, o magari parlava di un libro? , azz, cercando di concentrarmi per ascoltare meglio i due vicini accanto a me che sorseggiavano caffè e parlavano a bassa voce, sento invadere la mia gola da una colata di marmellata all’arancia amara che esplode dal croissant che stavo letteralmente fagocitando. Ebbi per un istante una forte sensazione di nausea, probabilmente dovuta a tutto quel dolciume soverchiante, quindi ci bevvi sopra un sorso di caffè amaro per attenuare il fastidio ma, il liquido nero era talmente bollente che nel berlo mi scottai la punta della lingua. Mi sentivo a disagio. Nel frattempo, i due figuri che erano precedentemente accanto a me, appoggiati al bancone del bar, vennero sostituiti da una coppia di anziani settantenni circa, che farfugliavano di voler fare un viaggio in moto verso Lisbona, provocando in me un forte senso di invidia.

The City, un contenitore di storie infinite possono nascere da una frase, un modo, un’atteggiamento, una visuale. Questa è una delle pagine sul mio nuovo sito prettamente dedicato alla fotografia https://www.continogravantes.it/the_city-r15106 ancora in lavorazione. A poco a poco, lo renderò attivo, ma forse ci vorrà almeno un anno. Tra un pò mi rinchiudo al lavoro quindi, finisco la mia tazzona di caffè e mi preparo, ma vi auguro una buona giornata.

Benvenuto Eternauta!!! Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: