Escursioni

Oggi ero in giro per testare il tensionamento della catena e l’assetto di viaggio per una paio di escursioni che intendo cominciare a fare da quando ho nuovamente una moto, portandomi appresso i mezzi per fare riprese. Da Trento, dove vivo, ho deciso di dirigermi verso Rovereto con l’intenzione di fare un sopralluogo a Nomi, un paesino vicino Trento sulla sponda dell’Adige, sotto la splendida cornice di Castel Beseno che con queste temperature, vanta delle viuzze ristrette con uno stile anni 60, e dove è possibile ritrovare delle facciate storiche, che permettono all’aria incanalata di rendere tutto più fresco. Purtroppo Sono uscito molto tardi a causa di alcuni lavori che ho dovuto far prima, quindi, il sole era quasi allo zenit e molto caldo, però in sella e ad una certa andatura, l’aria risultava fresca. Dal ponte di Nomi, l’Adige risulta un pò basso ma di acqua ve nè, invece, per quanto riguarda il Rio Cavallo, è tutto in secca, almeno da ciò che vedo da qui. Il Rio cavallo nasce dal biotopo di Folgaria per scende in valle e gettarsi nell’Adige. Ma che fine ha fatto? E li che intendo dirigermi come prima tappa la prossima uscita, quando la moto sarà pronta ovviamente.

Ponte di Nomi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: