La Bionda

Una cascata di gelido ristoro e ciò che provo al primo assaggio di nettare divino, con il naso completamente immerso nella sua soffice e aromatica schiuma. Non intendeva più vederlo, lei diceva a lui mentre con le due mani tirava su i capelli facendone una lunga coda bionda e al contempo, con fare infastidito e distratto puntava gli occhi verso la tv sospesa a mezz’aria in fondo al salone, sopra gli altri tavoli del bar. Lui aveva un espressione tra l’incredulo e l’afflitto. Lui le disse che avrebbe continuata a pagarla, anche di più se voleva ma, non poteva più smettere di vederla, possedeva una profonda ossessione per lei. La mia bionda è quasi finita. Dovrò ordinarne un’altra perché non ho voglia di tornare la fuori, con quei 38 gradi alle 08.30 p.m. Detesto il caldo afoso. Non sarei nemmeno in grado di fare l’amore o dedicarmi a qualcosa che richieda uno sforzo mentale di una certa entità. Lui comincia a disperarsi e lei lo invita ad avere un contegno. Ad un certo punto Lei gli afferra il mento e guardandolo dritto negli occhi, gli chiede di essere un uomo, accettare la situazione e di non fare storie. Lui sembra un cane bastonato. Sono alla seconda media e la mia mente comincia a circumnavigare gli anfratti più bui del mio remoto. Sono troppo vicino a loro per non ascoltare. Forse dovrei cambiare posto o bar, ma adoro questo luogo dove vengo spesso a rimuginare su me stesso o con qualcuno, a prendermi del tempo dal mio tempo. Lei si alza e paga per entrambi. I suoi tacchi incidono il vuoto con fare risoluto. Va via salutando quell’uomo che adesso vedo in volto, con un bacio sulla guancia, quasi con un fare materno. L’uomo ha adesso lo sguardo fisso nel vuoto. Cosa stara pensando? quanto si può essere ossessionati da qualcuno? Lascio perdere la terza media e decido di andarmene lasciando l’uomo ai suoi pensieri. Non è un brutto uomo, ma nemmeno bello. Un 40 enne ordinario direi. Lo osservo per l’ultima volta ,perso, in quello stato catatonico. Fuori l’aria è ancora afosa e umida. Un’altra notte insonne, tra letto, divano e pavimento. Farò una doccia e poi, bho…vedremo. Notte.

Benvenuto Eternauta!!! Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: