• Fotografia,  Libri - Illustrazione - Anime - Serie - Movies - Eventi

    Buon Compleanno Ispettore Callagan!!

    Giorni fa è stato il compleanno di Clint Eastwood. 90 anni di vita per un regista che ha perseguito le proprie idee, le ha evolute e ne ha creato capolavori. Un uomo strano Clint, dalle idee dure ma con una grande capacità di comprendere il dolore, e con una faccia che con l’età è divenuta più penetrante. Lo seguo dai tempi di Callagan e Gunny, Ma uno dei film che adoro ( Gran Torino – Million dollar Baby ) tra i tanti è Mystic River. Una storia di violenza e abuso minorile che fa da sfondo alle dinamiche interiori dei personaggi principali. Una bellissima fotografia curata da Tom Stern, allievo…

  • Libri - Illustrazione - Anime - Serie - Movies - Eventi

    Invasioni catodiche

    Tra Cinema e fotografia Qualcuno ricorderà questo film del 1960 di Wolf Rilla , originato dal libro ( I figli dell’ Invasione ) dello scrittore di fantascienza  John Wyndham. Un cult di genere oggi, ma all’epoca non ebbe molto successo. Una delle prime storie di invasione aliena sul tubo catodico. IO lo ricordo molto bene perché non riuscii a dormire per un paio di notti, visto che all’epoca avrò avuto circa 7 anni, anche se ne ero molto incuriosito. Potrei azzardare a dire che forse è da qui che si è sviluppato il mio amore per il genere sci fi e per una fotografia da ritratto molto drammatica, proveniente dal…

  • Fotografia

    Riflessioni fotografiche.

    Tra cinema d’azione e fotografia segnaletica. Durante questo lungo e incerto periodo sto cercando di colmare le mie lacune cinematografiche. L’altra sera quindi, ho deciso di guardare ” L’odore della notte ” con un giovane e violento Valerio Mastrandrea e un romantico, tenebroso e anch’esso giovane Marco Giallini. Uno di quei gangster movie all’italiana su cui avrebbe sicuramente studiato il grande Tarantino. Il film è godibile e veloce è io, lo ritengo un interessante esperimento tra noir e realismo. La trama si ispira al libro del giornalista Dido Sacchettoni ” Le notti di arancia meccanica” in riferimento alla ” banda dell’ Arancia Meccanica, operante tra il 1979 e il 1983 a…

  • Fotografia

    Beat Kitano

    Quel ritratto che ti guarda dentro NOn sono un critico cinematografico ( a ognuno il proprio ) ma amo raccontare dei miei :(punti di riferimento?, maestri ?) chiamateli come volete. Cupo, oscuro cinico e silenziosamente violento, nichilista? forse, lento ma con una potente necessità di redenzione. Il cinema di Kitano mi ha sempre affascinato. La sua fotografia, fatta di primi piani sui personaggi dalla sguardo profondo e diretto in macchina fino ad entrarti dentro e di campi lunghi, strade e interni sterili e vuoti il cui silenzio è un bisbiglio assordante. Un cinema che non è ridondante dei soliti e gloriosi eroi americani. Kitano si prende il tempo di deridere…

  • Fotografia

    Wenders lands

    Sono sempre stato affascinato dal mondo visionario di Wenders. Nel corso del tempo, ho incontrato Wim attraverso i suoi film, che mi hanno spesso lasciato l’amaro in bocca, forse per qualcosa che mi ero perso ma in realtà’, scoprendolo poi dal punto di vista fotografico, mi sono reso conto di quanto io senta delle affinità nel suo osservare. La sua ricerca quasi maniacale dell’immagine in cui ambientare una storia, la necessità di cieli azzurrati o chiazzati al crepuscolo, le ombre tra le luci delle città, i luoghi desolati, le periferie del mondo. Stessa cosa la percerpii’ quando, nel mio periodo Romano, alle scuderie del quirinale andai a visitare la sua…