• Fotografia,  Tracce di scrittura, pensieri.

    Good night and…

    Ti va’ di passeggiare costeggiando il fiume? In tal buio rischiarato dalle fredde luci digitali, l’oscurità incombe e ci avvolge comunque. Andiamo a prendere una birra? Ma forse tu non bevi, oppure…hai voglia di far l’amore? Ci immergiamo nel buio pesto laggiù, oltre le luci rosse e… Cazzo , ancora un altro sogno erotico. Anche stanotte, e poi un dolore e poi il risveglio di soprassalto, ancora stanotte. Suona la sveglia. Sono le 3 del mattino, le ore in cui principalmente preferisco scriver finche non crollo e quindi, avevo regolato tale ora. Però, quel sogno su di un altro sogno, che peso. Mi sento stanco ma, mi vesto e faccio…

  • Fotografia,  Tracce di scrittura, pensieri.

    Cambio di stagione

    E’ arrivato il vento e con esso, il cambio di temperatura. Dai 20 gradi dei giorni scorsi siamo scesi a 13. Bel salto. Al contempo, riprende vigore tutta l’attività umana. Le tangenziali e le strade cittadine, sono un andirivieni di singole fragilità operative, impegnate nella propria sopravvivenza. Ricominciano le alzatacce all’alba, nel tepore di casa per poi ritrovarsi sfreccianti nel freddo del traffico urbano. Ma è bello il cielo in questo periodo. Adesso, inizia la caccia ai colori della nuova stagione. Buona giornata

  • Fotografia,  Tracce di scrittura, pensieri.

    Frammenti di pelle di una città.

    Passavamo le ore della notte girovagando tra le strade della nostra città. Cercando refrigerio dal caldo infernale che durante il giorno, fiaccava le nostre vite. La città di notte era nostra e nessuno poteva togliercela. Nemmeno i nostri genitori, che senza cellulari, passavano notti insonni nella speranza che nulla ci accadesse. Fu in quel periodo che cominciai ad interessarmi alla fotografia. Malgrado le nostre serate erano un continuo infinito di feste, amici, scarpinate al buio interrogandoci sul nostro futuro, io mi perdevo in ciò che la città, ovvero le sue mura, raccontavano. Scrostature, finestre e strade, testi scritti da chissà chi e perché, ma impressi su pareti più o meno…

  • Bello Trentino,  Drones - UAS - Apr,  Paesaggio Aereo

    L’importanza del verde urbano.

    Un polmone verde nel quartiere di Melta di Gardolo di Trento. Un luogo in cui la natura rigogliosa e attraversata da un piccolo torrente ( il calisio) , in cui si possono trovare anatre, cavedani e tutto un micro sistema di alghe, piante acquatiche, felci e tanti alberi. Un’isola di bellezza tra le squadrate e pesanti architetture circostanti. Un giardino verde in cui la gente può camminare, correre, rilassarsi, andare in bici, far giocare i propri figli, fare attività fisica all’aperto. Questo frammento video, fa parte di un progetto un po’ più complesso, che forse potrebbe rientrare nel progetto fotografico nazionale indetto dalla FIAF : Ambiente – Clima – Futuro.…

  • Tracce di scrittura, pensieri.

    Pedalando…

    Metaforicamente pedalando nel pensiero. Sono stanco mentalmente ed ovviamente il corpo ne soffre. Non riesco più a fare programmi. Dopo un anno avverto i colpi dei svariati dcpm susseguitisi come cannonate. Giusti? non giusti? non lo so, ma io non sono ne un negazionista ne un noVax, e spero che tutti si venga vaccinati. Ma questo, non è un post polemico sulla situazione pandemica, e nemmeno un sfogo, ma solo una necessità di trascrivere pensieri che affollano la mia mente per poterli visualizzare e analizzare. Forse, ciò e dovuto anche al fattore umano sempre meno empatico. IO faccio fatica a credere alle parole oltre lo schermo tv, su quasi tutto.…

  • Bello Trentino,  Fotografia,  Paesaggio Aereo,  Tracce di scrittura, pensieri.

    Sul tempo fotografico

    Una giornata libera che mi ha permesso di muovermi , osservare, immergermi e poi trovare l’immagine che mi viene data dal luogo e dal tempo, per poi poterla registrare per sempre. Ci vuole tempo, anche le immagini hanno bisogno di tempo, per decantare, per formarsi nella visione a noi più affine. Mi serve un tempo che a volte mi manca, quel tempo per afferrare il tempo a me più vicino.

  • Bello Trentino,  Fotografia,  Tracce di scrittura, pensieri.

    Alberi ci vogliono

    Bella la nostra Trento vero? io la amo anche così, con questi plumbei colori. In queste ore l’Adige ha toccato il livello più alto di allerta, e solo grazie al grande lavoro di monitoraggio e interventi in alcune zone, da parte di tutte le squadre dei Vigili del Fuoco, che il tutto si e in parte risolto bene, malgrado le violente piogge di questi giorni ed alcune zone del veneto devastate. Certo è, che tutti questi squilibri termici non fanno bene a nessuno. Ma io mi chiedo, ma se cominciassimo a piantare #alberi anziché cemento, cercando di proteggere il patrimonio di foreste che delimitano la nostra città, invece di pensare…

  • Fotografia,  Tracce di scrittura, pensieri.

    I loro volti carichi di storia – frammento di un progetto interrotto.

    Una cosa che mi è mancata fin ora della fotografia è l’incontro. Le persone con i loro volti carichi di storia. C’e un quartiere a Trento, dove ho vissuto per anni, per cui ho sempre provato una sorta di indissolubile legame. Prima del Lockdown avevo iniziato a farne un progetto fotografico, in riferimento agli spazi e alle persone che lo animano, poi stop. Sto parlando dello storico quartiere di San Martino, vecchio porto della città solcato un tempo dal fiume Adige. Ma di questo ne parlerò in un altro articolo. Questo frammento è solo una necessita’ impellente di voler tornare in strada ad incontrare le persone, e prima di fotografare…

  • Fotografia,  Tracce di scrittura, pensieri.

    Paesaggio asintomatico silente

    Il bianco contiene tutti i colori dello spettro . Ma se da una parte è sinonimo di candore e pulizia, in altri casi è proprio il suo opposto. Del resto, bianco è il pallore dei cadaveri come bianco è il colore di quando non si sta bene. Quando in questi giorni mi sono imbattuto nei cartelli pubblicitari in giro per la città, mi è sembrato di trovarmi di fronte ad una traccia di Covid19. Pessima similitudine? forse, ma sicuramente è emblematico dell’assenza di attività umana. Un paio di settimane fa mi sono chiesto come fotografare l’attuale situazione, senza dover per forza riprendere la città vuota, difficile mi sono detto. Di…

  • Fotografia

    Perché la notte….

    … ha un sapore intimo e viscerale. Perché la  notte la città sfodera colori suadenti e seducenti, perchè la notte è complice. Chi non ha mai fatto l’amore tra i vicoli di una città in piena notte, fuggendo o nascondendosi al passaggio di qualche auto o passante? Provate, ne vale la pena. La notte, Perché I volti della gente assumono contorni nuovi, che si concedono arrendevoli ai piaceri della notte. Una birra, una sigaretta, un bacio, una passeggiata, una risata con l’amico che non si vede da un bel pò, un concerto rock, mentre  luci notturne fredde e calde al contempo, festeggiano i volti del popolo notturno. Volti che si…