• Fotografia

    L’amico americano – Il senso della vita.

    Fotografia e Cinema Quando dal libro di Patricia Highsmith viene fuori un film che diviene un cult. A patto che ovviamente, dietro la MDP vi sia Wim Wenders. Vidi questo film quando ero un giovane 20enne con le idee confuse ma con un grande amore per il cinema. Per quel periodo il film era fotograficamente avanti a molti altri dell’epoca, e concise con l’inizio dei miei primi esperimenti fotografici in camera oscura, quindi più della trama ero attratto dalle immagini. Solo oggi però, riguardandolo, sento di dover squarciare la celluloide fotografica per entrare in profondità nei personaggi. Per chi non lo conoscesse, il film è un adattamento del libro della…

  • Fotografia

    Wenders lands

    Sono sempre stato affascinato dal mondo visionario di Wenders. Nel corso del tempo, ho incontrato Wim attraverso i suoi film, che mi hanno spesso lasciato l’amaro in bocca, forse per qualcosa che mi ero perso ma in realtà’, scoprendolo poi dal punto di vista fotografico, mi sono reso conto di quanto io senta delle affinità nel suo osservare. La sua ricerca quasi maniacale dell’immagine in cui ambientare una storia, la necessità di cieli azzurrati o chiazzati al crepuscolo, le ombre tra le luci delle città, i luoghi desolati, le periferie del mondo. Stessa cosa la percerpii’ quando, nel mio periodo Romano, alle scuderie del quirinale andai a visitare la sua…